Esattamente 10 anni ed 1 giorno fa alle 13:26 un ragazzo di 24 anni di nome Mike Krieger, ingegnere informatico laureato a Stanford, caricava dal suo cellulare uno scorcio della marina di San Francisco vista attraverso la finestra di uno dei locali del porto. Alle 15 postò la foto del suo socio che lavorava al computer, Kevin Systrom, 26 anni al tempo, programmatore. Alle 15.58 lo stesso Systrom apre il secondo account e carica una foto.

Le foto vennero caricate su un app per cellulari, dalla grafica minimal, che al tempo si chiava “CodeName” ovvero nome in codice. Erano gli albori di quello che oggi conosciamo come Instagram. I due ragazzi, Kriger e Systrom sono i founder ed i creatori di Instagram. A distanza di 10 anni, Instagram è utilizzata da un miliardo di persone, la metà della quali ogni giorno. I due fondatori hanno venduto tutto a Zuckerberg tanti anni fa e si godono la vita. Anche se prima di vendere tutto all’azienda pigliata tutto dei social, Systrom ha fatto in tempo ad essere ricevuto da papa Francesco con cui avrebbe parlato dell’importanza delle immagini per unire le persone, le culture e le generazioni. Quel giorno in Vaticano pare che Kevin abbia personalmente aperto l’account del pontefice.

Il lancio ufficiale dell’app ci fu il 6 ottobre 2010 ma al tempo erano già presente i due account dei fondatori che da veri trend setter avevano già individuato quali sarebbero stati i contenuti della loro creatura: i selfie, i panorami, il cibo, gli animali domestici.